QGIS: come creare uno shapefile da un file csv

I software GIS sono uno strumento fondamentale nelle geoscienze. Ad esempio, in un nostro post precedente, ho mostrato come estrapolare le curve di livello da un DTM: questa è un’operazione fondamentale per crearsi una topografia digitale di un area interessata da una nostra ricerca o lavoro. In questo post invece vedremo come ricavare, usando QGIS, uno shapefile da un file csv.

Spesso i dati GIS ci arrivano in forma di file di testo o tabellari che contengono i dati di longitudine e latitudine. Pensiamo ai dati di output che derivano da strumenti di rilievi topografici o di monitoraggio ambientale che immagazzino i dati misurati associati ad info di geolocalizzazione.

qgis-logo

La prima cosa da fare è esaminare i dati tabellari che abbiamo a disposizione. Per importare questo tipo di dati in QGIS, dobbiamo salvarli come dei file di testo e sono necessarie almeno 2 colonne, una che contiene le coordinate X e l’altra quelle Y. Se il file a nostra disposizione è un foglio elettronico, usiamo la funzione Salva con Nome del programma che usiamo per salvarlo come un Testo Delimitato da Tabulazione o come un Comma Separated Values (CSV). Una volta esportati i dati in questo modo, potrete aprirli in un editor di testo per esaminarne il contenuto.

file-csv-per-shapefile

Per importare il file csv dobbiamo seguire questo percorso: Layer–> Aggiungi layer –> Aggiungi layer testo delimitato.

aggiungi-layer-da-csv

Si aprirà una nuova finestra di dialogo;nella scheda Testo Delimitato possiamo indicare il percorso del nostro file, il formato del file e definire la geometria del layer. La sezione definizione geometria verrà compilata automaticamente quando incontrerà i due campi di coordinate X e Y. Nel nostro caso essi sono XCOORD e YCOORD. Potete cambiare i campi manualmente qualora la selezione automatica risultasse diversa. Click su OK.

impostazioni-file-csv-shapefile

E’ facile confondere le coordinate X e Y. La Latitudine specifica la posizione nord-sud di un punto e quindi è la coordinata Y. La longitudine indica la posizione est-ovest di un punto, perciò è la coordinata X.

Approfondimenti sui GIS

Per approfondire l’argomento trattato in questo post, si consigliano i seguenti testi:

Il layer che si ottiene si può vedere nell’immagine sottostante.

layer-importarto-da-csv

A questo punto possiamo salvare il layer in formato shapefile; clicchiamo con il tasto destro sul layer e dal menù a tendina andiamo su Esporta e quindi Salva Elementi Come.

esportazione-layer-shapefile

Qui si apre un nuova finestra nella quale indichiamo il formato (nel nostro caso ESRI shapefile), il nome del file con relativa posizione di salvataggio, il sistema di riferimento e i campi da esportare. Cliccando su OK avremo bello e pronto il nostro shapefile.

impostazioni-esportazione-shapefile

Il file csv usato in questo post è stato scaricato dal sito della casa editrice del manuale “GIS Open Source per geologia e ambiente”, che ho consigliato nella sezione “Approfondimenti”. Una volta acquistato il manuale e registratosi al sito della casa editrice, si ha il libero accesso a tutti i file usati negli esempi presenti nel libro.

Potete consultare anche il nostro video-tutorial:

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *