Come si forma uno tsunami
Novembre 18, 2020
I silicati
Dicembre 19, 2020
Show all

La forma della Terra

La Terra è piatta!

Dimmi la verità, quante volte in questo strano 2020 hai letto un post terrapiattista? A me, purtroppo, è capitato di leggerne parecchi.

È inutile dire che si tratta di fakenews perché sappiamo che la Terra non è piatta. Ma non è nemmeno rotonda!

Infatti in genere pensiamo alla Terra come una palla che “galleggia” nello spazio, ma non è così.

forma-terra

Per spiegare la forma terrestre dobbiamo scomodare niente poco di meno che Isaac Newton: tutti sappiamo che se lanciamo un oggetto in aria- come ad esempio una mela – questa ritorna a terra per via della forza di attrazione esercitata dal nostro pianeta, la forza di gravità!

La forma della Terra: l’ellissoide

La Terra a causa della sua rotazione è schiacciata ai poli e gonfia all’equatore, perciò viene comparata ad un ellissoide. Da un punto di vista geometrico, l’ellissoide è l’equivalente tridimensionale dell’ellisse nelle due dimensioni.

La forma schiacciata delle Terra provoca una gravità maggiore nelle zone polari rispetto a quelle equatoriali.

Inoltre dobbiamo tener conto la Terra però non è liscio in superficie: ci sono ad esempio le catene montuose e i canyon che rendono la Terra molto diversa da una sfera e che causano delle vere e proprie deformazioni gravitazionali.

Infine bisogna considerare la struttura interna a stratificata ( tipo una cipolla) della Terra: all’esterno abbiamo la crosta (continentale e oceanica), il mantello e il nucleo ( esterno ed interno). Questi strati sono composti da materiale diverso che comportano una diversa densità interna.

La forma della Terra: il geoide

A causa di questi effetti usare l’ellissoide per rappresentare la forma della Terra non è ideale perciò è stato introdotto il geoide: una forma “a patata” formata dalla forza di gravità terrestre.

Grazie ai ricercatori dell’università di Potsdam abbiamo una mappatura 3D della gravità terrestre con una precisione senza precedenti.

Geoide creato dai ricercatori dell’Università di Potsdam

Le aree colorate di rosso sono soggette ad una forza di gravità minore ( i bernaccoli nella mappa) e quindi più lontane dal centro della Terra, mentre quelle blu ( nella mappa sono più schiacciate) sono soggette ad un gravità maggiore e quindi più vicine al centro terrestre.

Secondo te un terrapiattista – dopo aver visto questa immagine – sarebbe ancora convinto che la Terra sia piatta?

PS: Il geoide nell’immagine è stato costruito amplificando le misure gravimetriche in modo da evidenziare le differenze in superficie, impercettibili a occhio nudo, nei vari punti del globo.

Approfondimenti

Per approfondire l’argomento trattato in questo post ti consiglio il seguente testo:

[instagram-feed width=50]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *